Tribulus terrestris

Tribulus terrestris

Nome botanico: Tribulus terrestris
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Sanpindales
Famiglia: Zygophyllaceae
Parte della pianta utilizzata in fitoterapia: frutti
Princio attivo titolato: saponine

Il Tribulus terrestris è una pianta erbacea originaria dell’India e di alcune zone dell’Africa.
Usata da secoli nella medicina Ayurvedica e anche dagli antichi greci per le sue proprietà Continua →

dottoressa Castellacci milano

Dott.ssa Patrizia Castellacci

Gambe stanche e pesanti?
Durante la stagione estiva il caldo peggiora i sintomi legati ai problemi di insufficienza venosa e linfatica, i quali, peraltro, non devono mai essere sottovalutati.
Come approcciare a questa comune ma fastidiosa problematica? Quali possono essere dei buoni rimedi naturali?
Noi l’abbiamo chiesto per voi alla dott.ssa Patrizia Castellacci.

  • Estate in arrivo e si soffre di gambe stanche e pesanti. Come affrontare questa problematica?

Continua →

patrizia latorre

Dott.ssa patrizia Latorre – Otorinolaringoiatra e Foniatra

Laringite: è una delle cause più frequenti di richiesta di visita otorino che si manifesta con alterazione della voce. Che cos’è e da cosa può essere causata? Quando è necessario rivolgersi ad un medico e quali possono essere dei buoni rimedi naturali?
Noi l’abbiamo chiesto per voi alla SPECIALISTA OTORINOLARINGOIATRA e FONIATRA  Patrizia Latorre.

  • Che cos’è una laringite?
    La laringite è un’infiammazione della laringe che può Continua →

exalux energia delle piante

Un nuovo modo di concepire la fitoterapia

Massimo Rodolfi, fondatore dell’Associazione Atman e della scuola Energheia, Donatella Donati, erborista di lunga e provata esperienza e il fondatore della Fitoben, Anselmo Benassi, ideatore di tutte le formulazioni dei nostri prodotti, hanno avuto l’idea di creare una linea di rimedi naturali che agisse su un piano diverso rispetto ai classici integratori, per supportare l’uomo moderno e permettergli di migliorare la sua condizione fisica minata dall’inquinamento ambientale e dal ritmo stressante della vita contemporanea.

Nasce così Exalux, una linea innovativa Continua →

cristiana ferrari iridologa naturopata

Cristiana Ferrari – Naturopata Iridologo Floriterapeuta


Iridologia naturopatica
– Impariamo a conoscere una scienza guardandoci negli occhi. Ma come?
Noi l’abbiamo chiesto per voi alla Naturopata, Iridologo e Floriterapeuta Cristiana Ferrari.

Che cos’è l’Iridologia naturopatica e a cosa serve?

Possiamo affidarci all’Iridologia naturopatica, cioè allo studio della parte colorata dell’occhio, iride e pupille, come efficace strumento di indagine Continua →

Melissa e sindrome premestruale ciclo

Melissa officinalis

Nome botanico: Melissa officinalis
Classe: Magnoliopsida
Ordine: Lamiales
Famiglia: Lamiaceae
Parte della pianta utilizzata in fitoterapia: sommità
Princio attivo: acido rosmarinico

La melissa è una pianta erbacea spontanea e perenne dal caratteristico profumo di limone, molto comune alle nostre latitudini.
Viene molto apprezzata dall’uomo per sue proprietà medicamentose e aromatiche ma anche dalle api, da qui il suo nome greco “melissa” ovvero “ape“.

In fitoterapia si conosce per le sue proprietà calmanti negli stati di irritabilità o ansia e per la sua attività antispasmodica nel trattamento dei dolori addominali. Riduce spasmi e nausea e modula la tensione nervosa.

STUDIO SULLE POTENZIALITÁ DELLA MELISSA NELLA SINDROME PRE-MESTRUALE Continua →

DISTURBI DEL CICLO E SINDROME PREMESTRUALE

La cosiddetta sindrome premestruale o PMS indica una particolare condizione tipica delle donne durante il periodo che precede la mestruazione. Infatti più del 50% delle donne, a partire da una settimana – 10 giorni prima del ciclo, comincia ad accusare una serie di sintomi fastidiosi.
Ma quali sono questi sintomi precisamente?
Cambiamenti repentini di umore e irritabilità, crisi di pianto, insicurezza e/o aggressività, tensione mammaria con gonfiore al seno, ritenzione idrica e gonfiore, mal di testa e di schiena/reni, mal di pancia. Durante il ciclo si possono presentare gli stessi sintomi, con un peggioramento dei dolori, crampi, nausea, diarrea e capogiri. Queste manifestazioni si chiamano dismenorrea.

Cosa fare per migliorare la situazione? Continua →