intestino secondo cervello

Intestino sano e regolare: come equilibrare il nostro secondo cervello!

L’intestino è quell’organo del nostro corpo in cui avviene l’ultima parte della digestione che termina con l’assorbimento dei nutrienti ed il loro trasporto nel sangue attraverso i villi intestinali che li distribuiscono, attraverso il sangue, a tutte le cellule del nostro corpo. Le parti non digerite costituiscono le feci.

Il buon funzionamento dell’intestino dipende da moltissimi fattori come l’alimentazione e l’apporto di liquidi, lo stile e la qualità della vita.
Tutti questi fattori influiscono, appunto, sul lavoro dell’intestino e sulla qualità della flora batterica o microbiota. La flora batterica intestinale presiede alla formazione delle vitamine, difende l’intestino dalle infezioni e permette di rinforzare il sistema immunitario, aiuta ad eliminare scorie e tossine.

La prima manifestazione della compromissione della flora intestinale sono la stipsi o la diarrea ma si ha anche gonfiore, tensioni addominali, pesantezza e difficoltà digestive, fino ad arrivare alla presenza di irritabilità, insonnia, mal di testa e intolleranze alimentari.

Cosa bisogna fare quando la flora intestinale risulta compromessa e l’intestino non è regolare?

La prima cosa consiste nel ripristinare il microbiota o flora intestinale con i probiotici.
Il probiotico apporta fermenti lattici, permettendo la ricolonizzazione dei batteri che porta all’equilibrio.

Le qualità necessarie in un probiotico sono le seguenti:

  • I fermenti lattici devono essere vivi
  • Per arrivare vivi e intatti nell’intestino devono resistere agli acidi dello stomaco, ai sali biliari e al calore
  • Favorire la produzione di vitamine, soprattutto quelle del gruppo B e l’assimilazione di calcio, ferro e fosforo
  • Migliorare la digeribilità degli alimenti e facilitare l’eliminazione delle tossine e dei prodotti che possono fermentare

Per ottenere un risultato valido e duraturo, il probiotico deve essere preso per lunghi periodi.

In caso il problema si manifestasse anche con la stipsi, la seconda cosa da fare è assumere contemporaneamente un rimedio che stimoli le funzioni intestinali e contribuisca a diminuire l’irritazione e i processi infiammatori gastrointestinali. I rimedi naturali ricchi di mucillagini aumentano la massa intestinale e ammorbidiscono le feci causando uno stimolo della peristalsi e la conseguente evacuazione senza irritazione.

Sei curioso di conoscere i nostri fermenti lattici microincapsulati in spore ? Scopri FLORIBEN -> QUI
Vuoi un prodotto delicato per la regolarità del tuo intestino? scopri PSILLIO MALVA –> QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post Navigation