nuovo integratore fitoben Zenzero Biologico

ZenzeroBio: nuovo integratore di zenzero biologico

Nome prodotto: ZenzeroBio
Composizione: Zenzero rizoma (Zingiber officinalis) estratto secco biologico titolato 3,5% gingeroli e shogaoli. Antiagglomerante: farina di riso biologica. Capsule in gelatina vegetale.
Peculiarità: da agricoltura biologica – 300 mg per capsula.
Parte della pianta utilizzata in fitoterapia: rizoma
Altri nomi: zenzero della Giamaica, zenzero africano, zenzero di Cochin (asiatico), ginger in inglese.

Lo Zenzero (Zingiber officinalis) è una pianta tropicale perenne di cui si usano i rizomi. La pianta, originaria della Cina, viene coltivata nella maggior parte dei paesi tropicali. Si propaga per mezzo di rizomi freschi e giovani che contengono germogli simili a quelli delle patate. I rizomi si raccolgono in dicembre e gennaio e vengono sbucciati, lavati e essiccati al sole per l’uso.

Fin dall’antichità questa radice è stata usata come spezia ma anche come rimedio per i disturbi digestivi, per prevenire il mal di mare e la nausea.
Oggi, Il suo uso in fitoterapia è molto vario poiché la ricerca scientifica ha permesso di scoprire nuove funzioni tra le quali quelle benefiche per la funzionalità dell’apparato cardiovascolare e la funzionalità articolare. Continua →

Biologico integratori FitobenBiologico:
Grande novità per Fitoben che ora è anche Azienda certificata biologica.

Il mondo del biologico è in continua crescita data la necessità e la sempre maggior richiesta di prodotti migliori con contenuti nutrizionali più sani da un lato e l’esigenza di salvaguardare il nostro pianeta e la salute dell’uomo. Il BIO o ORGANICO nasce infatti nel settore primario, l’agricoltura e l’allevamento, settori direttamente collegati al nostro pianeta. Oggi si è sviluppato anche nel settore della trasformazione dei prodotti. Tutti i settori del biologico sono sottoposti a processi specifici di autorizzazione e controllo dettati dalle leggi dell’Unione Europea.

Infatti gli integratori naturali devono:
Continua →

intestino secondo cervello

Intestino sano e regolare: come equilibrare il nostro secondo cervello!

L’intestino è quell’organo del nostro corpo in cui avviene l’ultima parte della digestione che termina con l’assorbimento dei nutrienti ed il loro trasporto nel sangue attraverso i villi intestinali che li distribuiscono, attraverso il sangue, a tutte le cellule del nostro corpo. Le parti non digerite costituiscono le feci.

Il buon funzionamento dell’intestino dipende da moltissimi fattori come l’alimentazione e l’apporto di liquidi, lo stile e la qualità della vita.
Tutti questi fattori influiscono, appunto, sul lavoro dell’intestino e sulla qualità della flora batterica o microbiota. La flora batterica intestinale presiede alla formazione delle vitamine, difende l’intestino dalle infezioni e permette di rinforzare il sistema immunitario, aiuta ad eliminare scorie e tossine.

La prima manifestazione della compromissione della flora intestinale sono la stipsi o la diarrea ma si ha anche gonfiore, tensioni addominali, pesantezza e difficoltà digestive, fino ad arrivare alla presenza di irritabilità, insonnia, mal di testa e intolleranze alimentari.

Cosa bisogna fare quando la flora intestinale risulta compromessa e l’intestino non è regolare? Continua →

insonnia nei bambini
Insonnia: nei bambini è una problematica comune e sempre più frequente rispetto a quello che si pensa.

Ogni bambino ha uno sviluppo del sonno differente e qualunque valutazione deve tener conto dalle variazioni fisiologiche legate all’età e dal ritmo sonno-veglia.
Studi condotti in Germania affermano che all’età di 5 anni, ben il 13% dei bambini ancora si sveglia durante la notte e ha problemi ad addormentarsi. Continua →

Farmaci FANS evitare gli effetti collaterali con i rimedi naturali
Il ricorso ai FANS, farmaci steroidei o oppioidi per la cura delle infiammazioni e del dolore, è sempre più diffuso.

Il 15% degli utilizzatori supera la dose massima raccomandata già dopo una settimana di cura (studio dell’Università di Boston pubblicato su Pharmacoepidemiology and Drug Safety).

Gli effetti collaterali dei FANS e degli antidolorifici sull’apparato gastrico (acidità di stomaco, ulcere e altri danni a carico del gastrointestinale) sono ormai noti e portano spesso a dover assumere altri medicinali per guarirli. Continua →

camelina per ridurre il colesterolo fitoben

Uno studio recente conferma che l’olio di Camelina riduce i livelli di colesterolo totale e di LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo.

Queste sono le conclusioni di una ricerca dell’Università della Finlandia orientale i cui risultati sono stati pubblicati su Molecular Nutrition & Food Research.
Lo studio ha analizzato le associazioni tra olio di Camelina, pesce grasso e pesce magro con il metabolismo dei lipidi e del glucosio. Continua →

Semi di pompelmo per contrastare le infezioni
I semi di pompelmo

I semi di pompelmo, il cui estratto viene chiamato anche GSE (Grapefruit Seed Extract) possiedono un’ampia efficacia contro batteri, funghi e virus. Aiutano a mantenere in equilibrio la flora batterica intestinale, favoriscono l’eliminazione di tossine e contribuiscono a rinforzare le difese immunitarie. Queste proprietà sono dovute al fatto che l’estratto di semi di pompelmo è molto ricco  di bioflavonoidi quali naringina, esperidina, neoesperidina e quercetina di cui solo recentemente si è scoperta l’attività antimicrobica. Continua →

Agnocasto il frutto che contrasta i disturbi del ciclo mestruale

Agnocasto – Vitex agnus-castus

Agnocasto è un naturale equilibratore del sistema ormonale femminile. Il suo frutto infatti ha diverse funzioni sui disturbi della sindrome premestruale (SPM), del ciclo mestruale e della menopausa.

La moderna ricerca ha dimostrato che l’Agnocasto stimola la secrezione dell’ormone luteinizzante (LH), con conseguente maggiore produzione di progesterone e inibisce la produzione dell’ormone follicolo stimolante (FSH) diminuendo il livello di estrogeni. Questa azione porta ad un riequilibrio fra estrogeni e progesterone e alla conseguente normalizzazione del ciclo ormonale.

L’estratto di Agnocasto, infatti, allevia i disturbi Continua →

Papaina enzima per la buona digestione
La papaina

La papaina è un enzima proteolitico le cui principali funzioni sono:

  • Facilitare la digestione

  • Ostacolare la fermentazione delle proteine e permette una adeguata scomposizione delle proteine stesse

  • Impedire la produzione di aria nello stomaco e nell’intestino

Durante la digestione i macronutrienti di cui è composto il cibo (carboidrati, proteine e grassi) per venire assimilati devono essere scomposti nelle sostanze elementari di cui sono formati. Tale azione viene promossa dagli enzimi digestivi Continua →